Blog

Appartamenti Castiglione della Pescaia | Agriturismo il Maestrale | Alla scoperta di Vetulonia

Ti aspettiamo all’Agriturismo il Maestrale con appartamenti Castiglione della Pescaia per andare alla scoperta dell’antico paese di Vetulonia.

Vetulonia: un antico e pittoresco borgo maremmano di origini Etrusche.

Vetulonia è stata una mitologica città etrusca per secoli, una potenza economica, politica e artistica di cui però, ad un tratto, si persero completamente le tracce. Come se fosse sparita nel nulla.

La testimonianza della sua esistenza si poteva trovare nelle citazioni dei testi antichi, come nelle opere di Dionigi o di Silio Italico o ancora Plinio. Tuttavia Vetulonia sembrava rimanere una città leggendaria. Durante degli scavi effettuati a Cerveteri tra il 1840 e il 1846, invece, venne alla luce il basamento della statua del trono di Claudio dove erano scolpite tre divinità in rappresentanza di tre importanti popoli etruschi: il popolo di Vulci, quello di Tarquinia e quello di Vetulonia. Ciò dette l’imput per ripartire con le ricerche, e questo grazie anche ad Isidoro Falchi, un medico al servizio dell’archeologia. Passarono anni, anni di scavi, per trovare i reperti etruschi che spezzarono ogni dubbio, ed il 22 luglio 1887 con un Regio Decreto, il re d’Italia Umberto I riassegnò a Colonna di Buriano l’antico nome di Vetulonia.

Vetulonia, che sorgeva sulla sponda nord occidentale del lago Prile, un antico lago, oggi quasi totalmente interrato se non per la piccola parte che interessa la Riserva Naturale della Diaccia Botrona, era una città marina e commerciale, ricca di botteghe con artigiani e orafi capaci di realizzare preziosi e stupendi gioielli. Dopo essere stata conquistata dai Romani però, il paese perse importanza tanto che nel medioevo, durante le invasioni barbariche, cadde nell’oblio più totale, perdendo il proprio nome, che fu sostituito da Colonna di Buriano.

Che cosa vedere…

Tombe, necropoli, gioielli, sculture e resti antichi vi lasceranno senza parole. Potete iniziare ad esempio con le monumentali tombe etrusche, che risalgono al VII – VI sec. a.C., ritrovate ai piedi della collina su cui sorge la città, dove troverete la Tomba del Belvedere e la Tomba della Pietrera. Poi ancora la Tomba del diavolino II ed infine la Tomba della Fibula d’Oro. Gli scavi, non portarono alla luce soltanto queste tombe, ma anche dei veri tesori: capolavori di oreficeria, vasi orientali, carri, elmi, schinieri, scudi, lance, statue, monete d’oro e d’argento recanti l’antico nome Vatl (Vatluna era il toponimo etrusco).

Poi potete passare alle necropoli, che si trovano nelle colline circostanti Vetulonia, testimoni delle varie fasi storiche che questo paese ha attraversato: le antiche tombe a pozzetto del IX sec. a.C., a fossa, la Tomba del Duce, la Tomba del Littore, il Circolo degli Avori, e tante altre ancora.

Ma non finisce qui. Spostandoci nel centro abitato è possibile ammirare i resti delle mura ciclopiche etrusche, come ad esempio le mura dell’Arce: grandi blocchi poligonali che racchiudevano un’area di circa 16 ettari e il museo civico archeologico, ricchissimo di reperti etruschi. Qui, ogni anno vengono ospitate varie mostre temporanee e vengono organizzati numerosi laboratori didattici, eventi e visite guidate.